Se…

Ho da poco finito un libro in cui si cita una frase di Blaise Pascal “Se il naso di Cleopatra fosse stato più corto, sarebbe cambiata l’intera faccia della terra”.

Come afferma l’autore del libro (Il napoletano che domò gli afghani – Stefano Malatesta) la frase è stata ripresa in quella serie di racconti in cui si immagina la storia con un bel “se” davanti ad un determinato evento. Beh diamoci da fare e proviamoci anche noi…

TITOLO: Se la legge sulle intercettazioni fosse stata ideata 15 anni fa.

AUTORE: Alfonso Solimeo

Italia, 14 giugno 2008.

Tratto dal TGUPNI – TeleGiornaleUnicoPartiticoNonIntercettato

E’ stato scoperto un comunista. Non accadeva da 15 anni. Grazie alle intercettazioni questo sovversivo  potrà essere incarcerato e sconterà la pena prevista per questo reato: 35 anni più aggravanti.

Il soggetto colto in stato confusionale, probabilmente sotto effetto di droghe, stava ideando dei volantini contro LA LEGGE per antonomasia, LA LEGGE che 15 anni fa ci salvò da un nuovo possibile 1984 Orwelliano: la legge sulle intercettazioni. Per la legge del contrappasso, ideata dal giurista mancato Dante, il delinquente è stato catturato proprio grazie ad un’intercettazione telefonica, utilizzata poichè la pena prevista per l’essere comunista è superiore ai 10 anni. Passiamo alla prossima notizia.

La crisi rifiuti in Campania continua: oramai quasi tutta l’opinione pubblica è concorde nell’affermare che gli intrecci politici-camorristici sono la principale causa. Le forze dell’ordine però non sanno cosa fare. Hanno bisogno di prove certe, di colloqui tra politici e camorristi, di telefonate. Questo però non è possibile, infatti reati ambientali e associazione a delinquere senza banda armata prevedono, rispettivamente, pene che vanno dai 6 mesi ai 2 anni e dai 3 a 7 anni. Quindi, per la nostra privacy, niente intercettazioni.

Trovato impiccato un operaio nel paese di Vattelapesca, lascia una moglie e due figli: un bigliettino vicino al corpo…“Non ce la faccio più a restituire i soldi, scusate”…gli usurai gli hanno letteralmente messo una corda al collo. Non ci sono prove: nonostante la denuncia nulla hanno potuto le autorità. Non è stato possibile acquisire conversazioni telefoniche tra operaio e usuraio, infatti le pene previste per l’usura in Italia vanno dai 2 ai 10 anni, quindi niente intercettazioni perchè non riscontrate le aggravanti.

Intitolata piazza a Vanna Marchi: la nota cartomante ha fatto le fortune di centinaia di persone, nonostante molti l’hanno accusata di truffa. Mai trovate le prove di minacce telefoniche. La truffa, ricordiamo, in Italia è punita con pene che vanno dai 6 mesi ai 3 anni, quindi niente intercettazioni.

Sequestrato noto imprenditore nel nord-Italia. I rapinatori, probabilmente banda di scapestrati ROM, hanno chiamato i familiari e l’orecchio attento del Carabiniere dal super udito ha tentato invano di riconoscere i rumori proveniente dalla chiamata per riconoscere il luogo dove è nascota la banda. Pazzi deliranti hanno affermato “ma perchè non intercettare la chiamata?!” scordandosi che in Italia il sequestro di persona è punito con pene che vanno dai 6 mesi agli 8 anni, quindi niente intercettazioni.

Chiudendo il TGUPNI vi ricordo che il Papa Silvio Berlusconi ha affermato “a breve probabile beatificazione di Giulio Andreotti”.

FINE

Dal codice penale:

  • Associzione per delinqere – articolo 416
  • Truffa – articolo 640
  • Usura – articolo 644
  • Sequestro di persona – articolo 605

Alfonso “Pascal” Solimeo

ciao.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: